Agriturismo La Virginia
 
 Valle Po 70
 Fraz. Morra San Martino Revello
 Tel. 0175.25.90.26
 Fax. 0175.25.94.36
 Cell. 333.36.36.303
 Sito: www.lavirginia.it
 Mail: info@lavirginia.it

 Speek English

 Camere: 7
 Posti letto: 15
 Prezzo: 30,00-50,00 €

   Ristorante
   Si accettano carte di credito
   Telefono in camera
   Televisione in camera
   Parcheggio custodito
   Accesso per diversamente abili
   Noleggio Biciclette mountain-bike
   Possibilita' trekking
   Vendita prodotti tipici
   Connessione internet / Wi Fi
   Parco giochi

 Descrizione:
“ le cose belle della vita hanno sapore solo se condivise” Più che un agriturismo: la nuova filosofia del turismo e del relax.
La Virginia un tempo…
Solitario e maestoso, quasi irreale, imponente nelle sue schegge e lampi di luce dall’alba al tramonto, velature di nubi bianche che a volte lo sfiorano creando l’immenso, il fantastico, il surreale: ecco il “Re Monviso”. Montagna incantata che ha rubato sguardi infiniti ed affascinato viandanti di ogni tempo. Lui domina la Valle Po. Valle lontana dalla frenesia del mondo, dedalo di sentieri, camminamenti, mulattiere che hanno fatto Storia. Passaggio obbligato di viaggiatori, pellegrini, briganti, predicatori, mercanti e santi che da questa valle, da secoli , partivano ed arrivavano dalla Francia a dorso di mulo. E in questa piana di Revello famosa fu la “ La Virginia, osteria con alloggio e stallazzo” : gestita da una donna bella e fiera, forte e generosa, dal viso bruciato dal ciasmo del sole, e dal lavoro nei campi: si chiamava Virginia. Consegnava al viandante stanco il caldo di un camino, un alloggio sicuro e del cibo. Poi ai primi del Novecento, con l’avvento di nuove strade e trafori, l’abbandono e il grande casale-locanda divenne rudere quasi totalmente avvolto da sterpi e rovi, e per tempo dimenticato.
La Virginia oggi… Gianfranco Battisti - Patron, artista fotografo, giornalista scapigliato, amante delle valli occitane e che ogni giorno intinge la sua penna e le sue papille nei saperi & sapori di questa valle, una passione intrinseca per il buon cibo, che, l’ha portato a diventare assaggiatore Onaf e aspirante sommelier. Realizza il suo sogno, riatta, rispettando pedestremente ogni particolare del passato della Virginia, un lavoro colossale che in cinque anni riporta nel suo antico splendore un pezzo di storia contadina. Dalle volte a mattoni, dai locali con pavimenti di cotto e di pietre di Ostana, dai sassi limati dall’acqua del Po incastrati tra i muri, i grandi camini ripresi e riattati nel loro semplice uso, che, con un sistema geniale oggi riscaldano i vani comuni.
Arredamento con mobili unici ritrovati e riattati dal maestro restauratore Donato Gala, scoperti in vecchi casali, cantine, mulini, case di pietra e castelli. Sette camere spurie, semplici che seguono la filosofia contadina, pur nella completa visione del moderno confort, e poi i saloni al pian terreno dove si gusta il pranzo e la cena nel fine settimana e le colazioni del mattino. La cantina a temperatura costante con vini italiani ed etichette di pregio, una biblioteca d’enogastronomia con tomi di valore, angoli relax, giardino con gazebo, giochi per bambini, parco con alberi secolari, posteggi per auto privati e sicuri.
I cibi del territorio…
La Virginia non segue le “mode agrituristiche” non sempre in linea con la fedele espressione dei sapori del territorio. Alla Virginia ogni cibo è espressione fedele del “terroir”. Il pane rigorosamente da forno a legna con lieviti e farine biologiche, il miele di acacia e mille fiori è degli alveari ai piedi del Mombracco, le marmellate di vari frutti sono fatte in casa, il latte per colazioni del mattino è appena munto da mucche che pascolano negli alpeggi del Monviso, il lardo alle erbe aromatiche spontanee rupestri è una gioia per spuntino o antipasto. Da provare le acciughe al bagnet vert (ricetta che risale al mitico “camin dal sal”), i salumi del territorio, l’immensa , ruspante e digeribilissima “bagna caoda”( solo le improvvisate preparazioni colgono lo stomaco impreparato, qui tutta una sequenza di preparazione rispettosa dei tempi e assolutamente genuina),il risotto al Pelaverga con la salsiccia sfumata al vino, il coniglio al civet, i gnocchetti al Tumin del Mel, il saccottino di Germana (specialità della Virginia),la polenta “pignulet d’le cursaje” e un carosello di formaggi occitani al gran completo.
La filosofia…
Un angolo di mondo che affascina senza stordire, seduce senza creare false illusioni. Riposo, relax, serenità, intingendo le ore nel tempo silente , piacere autentico di stare con gli amici. E in linea con la filosofia di Gianfranco, costi di buona contenutezza non facilmente riscontrabili altrove
Dicono di noi…
.… abbiamo soggiornato qualche giorno alla Virginia, siamo tornati alle nostre case con un ricordo stupendo. E come diceva lo scrittore Sören Kierkegaard, “ Il ricordo sazia più della realtà ed ha una certezza che nessuna realtà possiede: un fatto della vita che sia ricordato è gia entrato nell’eternità e non ha più nessun valore temporale.”
Dalla penna di Attilio Scotti , scrittore giornalista “enogastronomade” ____________________________________________________________________
La struttura…
6 camere doppie e 1 tripla con servizi privati e prima colazione a buffet (Latte fresco, torte fatte in casa, marmellate, frutta fresca, biscotti, pane da forno a legna) Tv, telefono, fax, Internet Parcheggio privato gratuito
Degustazione e vendita prodotti tipici e della propria azienda
Cantina con ampia scelta di etichette , è possibilità di degustazioni guidate
Sala biblioteca enogastronomica
Organizzazione escursioni ed eventi 60 coperti, su prenotazione ogni fine settimana
(venerdì sera, sabato sera, domenica pranzo e cena)
I dintorni…
Parecchi nei dintorni i tesori naturalistici e architettonici da scoprire, come l’Abbazia Cistercense di Staffarda, la Cappella Marchionale di Revello, il Monviso con il Pian del Re, dove nasce il fiume Po, il sito archeologico di Balma Boves, borgata costruita sotto una roccia e Ostana, città interamente in pietra. A pochi minuti d’auto, da non perdere una visita a Saluzzo, antica capitale dell’omonimo Marchesato, una delle più affascinanti città del Piemonte (l’antico Castello dei Marchesi di Saluzzo), la chiesa di San Giovanni, Casa Cavassa, abitazione signorile del sec. XV e il museo di Silvio Pellico. Sulla via del ritorno, il Castello della Manta (FAI) con l’affresco della Fontana della Giovinezza, e il Castello di Racconigi, residenza estiva della famiglia reale dei Savoia fino al 1946, tappa imperdibile del “Circuito delle Dimore Sabaude”.
Per gli audaci…
Campo da golf a 9 buche (6km)
Stazione sci a 15km (Pian Munè e Pian Regina)
Maneggio con passeggiate a cavallo nelle immediate vicinanze
Varie palestre di roccia nel comune di revello e Sanfront
Il territorio circostante offre vari percorsi in mountain bike e trekking
I tempi e le ore, gli arrivi… Informazioni pratiche per quanto riguarda le camere:
apertura annuale, check-in dalle 14,00 check-out 10,30
orari prenotazioni: dalle 7:00 alle 24:00 referente Gianfranco Battisti
Arrivare da noi è semplice…
Coordinate
Latitudine: 44.640963973521494 Longitudine: 7.365217208862305 Per chi si serve del navigatore satellitare, impostare prima la Frazione Morra san Martino e poi il comune: Revello
Da Milano o Torino, sulla tangenziale sud di Torino, prendere l’autostrada per Pinerolo, uscire a Pinerolo(30km) direzione Cuneo-Saluzzo, poi Cavour(8km) sempre in direzione Saluzzo, all’altezza della Abbazia di Staffarda (8km) a destra per Revello (8km), alla rotonda direzione Valle Po, quindi oltrepassare il paese in direzione Paesana, dopo 3km si arriva in Frazione Morra San Martino appena finito l'abitato, l’agriturismo si trova a destra ai piedi del Montebracco.
Da Genova, Genova-Savona e poi prendere la Savona-Torino (100km), uscire a Marene, poi direzione Savigliano (6km),poi direzione Saluzzo(12km), poi direzione Valle Po, arrivare a Revello (8km), oltrepassare il paese in direzione Paesana, dopo 3km si arriva in Frazione Morra San Martino appena finito l'abitato, l’agriturismo si trova a destra ai piedi del Montebracco.
Da Piacenza/Alessandria/Asti, percorrere l’autostrada A21 in direzione Piacenza-Torino ed uscire ad Asti direzione Alba–Cuneo, poi proseguire in autostrada fino ad Alba (30km), in prossimità di Alba svoltare in direzione Bra (16km), poi proseguire per Roreto, Marene, Savigliano (15km), poi direzione Saluzzo (12km), poi direzione Valle Po, arrivare a Revello (8km), oltrepassare il paese in direzione Paesana, dopo 3km si arriva in Frazione Morra San Martino appena finito l'abitato, l’agriturismo si trova a destra ai piedi del Montebracco. Dalla Francia, Colle della Maddalena direzione Cuneo, poi provinciale Cuneo Saluzzo (31), poi direzione Valle Po, arrivare a Revello (8km), oltrepassare il paese in direzione Paesana, dopo 3km si arriva in Frazione Morra San Martino appena finito l'abitato, l’agriturismo si trova a destra ai piedi del Montebracco.
Agriturismo “La Virginia”
Via Valle Po, 70 Morra San Martino - Revello (CN) tel. 0175.25.90.26 - fax 0175.25.94.36 - Gianfranco 333.36.36.303 www.lavirginia.it info@lavirginia.it Agriturismo di Qualità 2009 (certificato dalla C.C. di Cuneo) Consigliato dalle Guide Oro Veronelli
 
 
Alloggi:
Arredate con mobili antichi, spaziose, luminose e rilassanti, tutte con bagno privato, Phon, linea cortesia
 
 
Trattamento: Servizio ristorante, bar, pernottamento
  

   visualizza la posizione sulla mappa

 Contatti:
 Nome
E-mail
Richiesta  
 

   Webcam Cuneo - centro storico
Az. Agr. Palazzi del Papa
Pienza - Siena


Home Chi Siamo Agriturismi e B&B Ricerca con Google Map Prodotti Ricette

La vacanza in agriturismo e' una vacanza all'insegna della natura, al tempo stesso puoi conoscere l'Italia e gustare i sapori della cucina locale. Le strutture iscritte non sono tutti agriturismo, ma possono esserci anche Bed and Breakfast, case vacanze , agricamping, affittacamere, locande ecc. La nostra offerta e' legata fondamentalmente a quei visitatori che non cercano tassativamente un agriturismo oppure un B&B, ma ricercano una struttura a conduzione familiare.